Indietro

Adeguamento ai nuovi Livelli essenziali di assistenza delle esenzioni per malattia cronica ed invalidante (DPCM 12.01.2017)

Adeguamento ai nuovi Livelli essenziali di assistenza delle esenzioni per malattia cronica ed invalidante (DPCM 12.01.2017)

10/11/2017


 

L’elenco delle malattie croniche esenti dalla partecipazione al costo delle prestazioni (ticket) è stato recentemente aggiornato con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 (nuovi Livelli essenziali di assistenza - LEA), in sostituzione di quanto previsto dai precedenti decreti ministeriali e secondo i principi dell’efficacia e dell’appropriatezza.

Per alcune di queste malattie croniche il Servizio sanitario nazionale prevede la possibilità di usufruire, in esenzione dal ticket, di un elenco di prestazioni di specialistica ambulatoriale finalizzate al  monitoraggio della patologia e alla prevenzione delle complicanze o di ulteriori aggravamenti.

La fruizione dell’esenzione è subordinata ad una certificazione specialistica di malattia cronica ed al rilascio dell’attestazione di esenzione da parte dell’Azienda sanitaria di residenza dell’assistito.

Nella Provincia autonoma di Trento le procedure per il riconoscimento delle esenzioni per malattia cronica invalidante e la prescrizione delle relative prestazioni esenti sono state allineate alle vigenti previsioni normative nazionali, restano comunque validi eventuali livelli aggiuntivi già definiti dalla Giunta provinciale.

A seguito dell’aggiornamento non sono peraltro necessarie particolari azioni da parte degli assistiti affetti da malattie croniche e invalidanti in quanto i sistemi informativi del Servizio sanitario provinciale sono già stati adeguati per gestire l’innovazione normativa ed i medici prescrittori sono stati debitamente informati.

Nell’allegato 8 bis del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017, che si trova nella sezione documenti qui sotto, è disponibile l’elenco delle malattie e condizioni esenti e relative prestazioni  considerate prescrivibili in esenzione.