Indietro

Al via il progetto farmaci più sicuri

Dal 1° febbraio in tutte le farmacie del Trentino

Al via il progetto farmaci più sicuri

Un sistema di sorveglianza sulla sicurezza dei medicinali innovativi

30/01/2015

Dal 1° febbraio parte nelle farmacie del Trentino il progetto «Farmaci più sicuri» per la sorveglianza sugli effetti indesiderati legati all’uso dei nuovi farmaci per la coagulazione del sangue e per la cura del diabete. Il progetto, nato nell’ambito delle direttive provinciali sulla «Farmacia dei servizi», è stato ideato da APSS in collaborazione con le Associazioni rappresentative della farmacie e gli Ordini professionali dei medici e dei farmacisti.

«Farmaci più sicuri» è un progetto di sorveglianza sulla tollerabilità dei nuovi farmaci anticoagulanti e antidiabetici, prescritti per consentire a domicilio la continuità delle cure avviate in ospedale. È prevista l’attività di informazione ai cittadini sui possibili effetti indesiderati di tali medicinali e di sensibilizzazione sull’importanza di raccogliere le informazioni utili a favorirne un utilizzo più sicuro.
I cittadini segnaleranno in farmacia, attraverso un’apposita scheda e il supporto del farmacista nella sua compilazione, gli eventuali effetti indesiderati o avversi. Le informazioni saranno trasmesse all’APSS che le utilizzerà, nel rispetto della privacy, per alimentare la rete nazionale di farmacovigilanza ed eventualmente consentire al medico curante di rivalutare il rapporto rischio/beneficio della terapia prescritta. Le farmacie raccoglieranno anche le segnalazioni che i cittadini faranno per altre tipologie di farmaci non inclusi nel progetto.
Per maggiori informazioni sul progetto è possibile rivolgersi alle oltre 150 farmacie di comunità sul territorio trentino o consultare il sito internet dell’APSS all’indirizzo: http://www.apss.tn.it/Public/Allegati/DOC_676038_0.pdf.