Indietro

Assistenza odontoiatrica

Assistenza odontoiatrica

Annualmente la Giunta Provinciale individua le prestazioni erogabili a carico del Servizio Sanitario Provinciale, le relative condizioni, i limiti e le modalità di accesso alle cure.

Le indicazioni contenute in queste pagine quindi sono valide fino a diverse disposizioni provinciali.

Quali sono le prestazioni ammesse: 

  • la prevenzione primaria (esempi: promozione dell’igiene, fluoroprofilassi, controllo dell’alimentazione, screening, ecc.)
  • le cure secondarie (esempi: estrazioni, trattamento carie, otturazioni… circa 40 prestazioni)
  • l’ortodonzia (esempio: apparecchi dentari fissi e mobili)
  • l’assistenza protesica mobile e fissa (esempio: dentiere)
  • l'urgenza odontoiatrica (esempi: incisione ascessi, emorragie, ecc)
  • la chirurgia orale (esempi: estrazione denti del giudizio, asportazione cisti, ecc.)

Le prestazioni sono garantite in generale ai soli iscritti al Servizio Sanitario Provinciale e residenti in Provincia di Trento da almeno tre anni al momento della richiesta di accesso, ad eccezione di quelle di prevenzione primaria e delle urgenze odontoiatriche assicurate invece a tutta la popolazione presente sul territorio.

Eccezioni al requisito del possesso dei tre anni di residenza sono:

  • il minore adottato o in affidamento residente al momento della richiesta può accedere alle cure se i genitori hanno la residenza da almeno tre anni;
  • il minore straniero residente al momento della richiesta può accedere alle cure se i genitori a cui si ricongiunge hanno la residenza da almeno tre anni.
  • per il computo dei tre anni, i periodi caratterizzati da cambio di residenza dall'esecuzione di misure restrittive della libertà personale, non interrompono il periodo necessario a maturare il requisito. 

Per fruire di alcune prestazioni odontoiatriche, oltre al requisito della residenza in Provincia di Trento da almeno 3 anni, è necessario essere in possesso di un indicatore ICEF (indicatore della capacità economico-patrimoniale di durata annuale) che deve essere inferiore a 0,2000. L'indicatore ICEF, ove previsto come requisito di accesso, definisce anche la quota di compartecipazione alla spesa dovuta dal cittadino per le prestazioni odontoiatriche fruite. Con un indicatore ICEF inferiore a 0,095 non è comunque dovuta alcuna quota compartecipativa.

Consultare la sezione Documenti per conoscere il “Nomenclatore delle prestazioni di assistenza odontoiatrica Legge Provinciale 22/2007"

Per informazioni di maggior dettaglio rispetto al contenuto della presente pagina contattare l'ufficio prestazioni del proprio distretto sanitario.

ASSISTENZA IN “FORMA DIRETTA”

L’assistenza in forma diretta è erogata da ambulatori pubblici dell’Azienda Sanitaria o studi/ambulatori odontoiatrici privati convenzionati con il Servizio Sanitario provinciale.

Per l’accesso agli ambulatori pubblici l’utente dovrà prenotare la prima visita attraverso il Centro Unico di Prenotazione CUP (848816816 o 0461379400).

L’accesso del paziente presso le strutture dell’Azienda Sanitaria implicherà necessariamente la prima visita che è pertanto obbligatoria. L’odontoiatra, a seguito della prima visita, elaborerà il Piano di cura e presenterà al paziente il relativo preventivo. L'odontoiatria prenoterà il calendario degli accessi dell’utente. Ogni singolo accesso determina il pagamento della quota di compartecipazione alla spesa (se e in quanto dovuta) da parte dell’utente.

Per l’accesso agli studi / ambulatori odontoiatrici privati convenzionati con il Servizio Sanitario l’utente potrà prenotare la prima visita o attraverso il CUP o contattando direttamente la struttura convenzionata di gradimento.

L’accesso del paziente agli studi privati convenzionati implica necessariamente la prima visita che è pertanto obbligatoria. L’odontoiatra, a seguito della prima visita, elaborerà il Piano di cura e presenterà al paziente il relativo preventivo. L'odontoiatria prenota il calendario degli accessi dell’utente. Ogni singolo accesso determina il pagamento della quota di compartecipazione alla spesa (se e in quanto dovuta) da parte dell’utente.

Le prestazioni di chirurgia orale devono essere richieste dietro prescrizione del medico di base o del medico specialista.

Le prestazioni di prevenzione primaria e di urgenza odontoiatrica sono direttamente erogabili dalle strutture dell’Azienda Sanitaria senza necessità di prenotazione da parte dell’utenza. Le prestazioni di prevenzione primaria sono erogate direttamente nelle scuole, presso i consultori, ecc.

ASSISTENZA IN “FORMA INDIRETTA”

L’assistenza in forma indiretta è erogata da studi/ambulatori odontoiatrici privati non convenzionati ma aderenti alle linee guida e protocolli del Servizio Sanitario Provinciale.

Il ricorso all'assistenza indiretta, presso studi e ambulatori privati non convenzionati, è ammissibile solo a determinate condizioni:

  • non viene garantita la presa in carico dell'assistito entro 45 giorni (decorrenti dalla prenotazione presso il CUP) dalle strutture dell'APSS e /o ambulatori e studi odontoiatrici privati convenzionati nell'ambito del distretto sanitario di residenza, fatta salva la possibilità da parte dell'assistito di accettare attese superiori o l'erogazione presso strutture pubbliche/convenzionate di altri distretti;
  • erogata da studi o ambulatori odontoiatrici privati non convenzionati aderenti alle linee guida, protocolli del SSP. Le strutture devono comunicare alla Commissione Albo Odontoiatrici (CAO) ad inizio esercizio la propria adesione. La CAO si attiverà a rendere conoscibile all'utenza e all'APSS l'elenco delle strutture aderenti.

Per il relativo ricorso il soggetto beneficiario dovrà rivolgersi preventivamente presso il distretto sanitario di propria residenza. L'assistito non potrà rivolgersi direttamente presso studi e ambulatori privati non convenzionati dovendo obbligatoriamente ottenere una preventiva autorizzazione da parte del proprio distretto sanitario, pena decadenza del diritto al rimborso della quota a carico del SSP. I nulla osta hanno validità temporale limitata pari ad un anno dal rilascio (salvo eccezioni).

URGENZE ODONTOIATRICHE

Le prestazioni previste sono erogate:

  • nei giorni feriali presso gli ambulatori odontoiatrici dei poliambulatori dei distretti sanitari,
  • il sabato mattina presso gli ambulatori delle UU.OO. di Borgo Valsugana e Trento
  • nei giorni festivi presso l’ambulatorio dell’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo Facciale del Presidio ospedaliero S. Chiara.

Le prestazioni sono erogate a titolo gratuito. Per i recapiti si veda l'elenco a fondo pagina sotto "punti di erogazione" e "strutture aziendali". Per informazioni più dettagliate sulle singole strutture consultare la sezione "Documenti" a fondo pagina.

AMBULATORI PUBBLICI

Vedere l'elenco a fondo pagina sotto "punti di erogazione".

STUDI CONVENZIONATI

Distretto Centro Sud

Alto Garda e Ledro

  • "dr.a Janka Onderkova" Località San Nazzaro 56/A RIVA DEL GARDA tel. 0464553845
  • "dr. Nicola Poli" Via G.Cis, 79 loc. Bezzecca LEDRO tel. 0464557075
  • "Studio Odontoiatrico Alto Garda" dr. Arrigo Angelini, dr. Alessandro Amistadi, dr. Andrea Rossi Via Frumento, 11 ARCO tel. 0464510045

Vallagarina

  • "dr. Sandro Nicolodi" - Via Pasqui, 10 ROVERETO tel. 0464410408
  • "dr. Giuliano Tasini" - Via Garibaldi, 17 MORI tel 0464910586
  • "dr. Fabio Cusinato" - Via Roma, 69 FOLGARIA tel. 0464721205
  • "dr.a Barbara Zanini" - C.so Bettini, 68 ROVERETO tel. 0464421191 solo minori anni 18 .

Giudicarie

  • "Odontoiatria Trentina SRL" dr. Alessandro Costa - Via Pinzolo, 66 TIONE tel 0461-1750550
  • "dr. MASE’ ELVIO ALESSANDRO" (NO ORTODONZIA) – Via S. Lorenzo, 28 – PINZOLO tel: 0465502485

Distretto Est

Alta Valsugana

  • Studio dentistico "Dott. Valter Firmani e Dott.ssa Laura Sighele" - Via C. Battisti 50 - 38042 Baselga di Pinè - tel. 0461 / 553133.
  • Studio dentistico " Dott. Andrea Favaro" - Via Trieste 7 - 38049 VIGOLO VATTARO - tel. 0461/848979. 
  • Ambulatorio dentistico dott. Franco Pellegri c/o A.P.S.P. "S.Spirito - Fondazione Montel" - Via Pive 7 – PERGINE VALSUGANA (Tn) tel.0461/531002. PRESTAZIONI RICONOSCIUTE: cure secondarie, assistenza protesica fissa e mobile e ortodonzia.

Valsugana e Tesino

  • Studio dentistico "ODONTOIATRIA TRENTINA SRL" DS - Dr. Alessandro Costa - Via della Palanca, 17 - 38050 SCURELLE (TN) - tel. 342-3311281.

Fiemme

  • Studio odontoiatrico "Dr. Ioannis Koumoulis" Via Cauriol, 1 - CAVALESE tel.0462/230844
Primiero
  • ad oggi nessuno studio convenzionato

Distretto Centro Nord

Trento Valle dei Laghi

  • Amb. Dentistico "Madonna Bianca" dr.ssa A.Carneri - Piazzale Europa 19 - 38123 TRENTO - tel. 0461 / 934642;
  • Studio dentistico "Odontoiatria Trentina SRL" DS - dr. Walter Di Fulvio - Via Solteri 16/A, - 38123 TRENTO - tel. 0461 / 1750550.
  • Studio dentistico "Dr. Ghazal Ramy" - via Guardini 42 - 38121 TRENTO - tel 0461 830791
  • Studio odontoiatrico "Dr. La Marca Vincenzo" - Via Borsieri 1 - 38122 TRENTO - tel. 0461 233411
  • Studio dentistico “Dr. Panzolato Manuel” Via Aeroporto 1 – 38121 TRENTO – tel. 0461 961718
  • Studio dentistico “Dr. Tarolli Giorgio” Via alla Veduta 84 – 38122 TRENTO – tel. 0461 983590
  • "Ambulatorio Dentistico Sarche" Piazza Cason Ros 2 - 38072 CALAVINO - tel. cell. 339 8750773

Distretto Ovest

Rotaliana-Paganella e Cembra

  • Studio odontoiatrico "dott. Koumoulis Ioannis" - Via Degasperi, 41/b - 38017 MEZZOLOMBARDO - tel. 0461/603555
  • Studio dentistico "dott. Firmani Valter e dott.ssa Sighele Laura" - Località Scancio 3/A - 38047 Segonzano - tel. 0461/553133  0461/686274

Valle di Non:

  • Ambulatorio "ODONTOIATRIA TRENTINA SRL" DS. - dr. Francesco Martini - P.zza Cesare Battisti, 1/a - 2° piano – CLES (TN) - tel. 0461 1750550
  • Studio Dentistico Associato Cova dott. Samuele e Cova dott.ssa Maddalena - Via Tiberio Claudio, 18 - 38023 Cles (TN) - tel. 0463/422911

Valle di Sole

  • Studio Dentistico "Bella Dott. Giovanni" - Via Nazionale, 36 - 38020 PELLIZZANO (TN) - tel. 0463/751139 Orario: martedì - mercoledì - venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

ASSISTENZA INDIRETTA

Rivolgersi all'ufficio prestazioni del proprio distretto sanitario preventivamente per il rilascio nulla osta. Nella sezione Documenti è presente l’elenco degli Odontoiatri titolari di Studio/Ambulatorio Odontoiatrico in provincia di Trento che hanno aderito al regime di Assistenza Indiretta “Elenco CAO”.

  • Pazienti in "età evolutiva" da 0 a 18 anni. Le prestazioni ammesse sono: prevenzione primaria; cure secondarie per tutti i minori da 0 a 14 anni (per i minori dai 15 ai 18 anni solo nei casi di indicatore ICEF inferiore a 0.2000); solo nei casi di indicatore ICEF inferiore a 0.2000 anche ortodonzia e assistenza protesica mobile e fissa (per l’ortodonzia solo i gradi IOTN 5-4-3)
  • Disabili psichici e psicofisici: cure secondarie, assistenza protesica mobile e fissa e, solo se minori di anni 18, anche ortodonzia
  • Soggetti con patologie generali gravi e specifiche: cure secondarie e, solo nei casi di indicatore ICEF inferiore a 0.2000, anche assistenza protesica mobile e fissa e ortodonzia
  • Soggetti ad elevato rischio infettivo: cure secondarie e assistenza protesica mobile e fissa
  • Nuclei familiari a bassa condizione economico-patrimoniale, in sostanza con indicatore I.C.E.F. inferiore a 0.2000: cure secondarie e assistenza protesica mobile e fissa
  • Soggetti anziani con almeno 65 anni: solo nei casi di indicatore ICEF inferiore a 0.2000 cure secondarie e assistenza protesica mobile e fissa
  • Donne in gravidanza oltre il 3° mese (fino al parto): prevenzione primaria e solo nei casi indicatore ICEF inferiore a 0.2000 cure secondarie
  • A favore della generalità della popolazione le prestazioni di chirurgia orale e le urgenze odontoiatriche
Quando è richiesto il possesso dell’indicatore della capacità economico-patrimoniale, detto I.C.E.F., l’utente dovrà essere munito di apposita certificazione da richiedere presso i centri di assistenza fiscale CAF autorizzati (consultare la sezione Documenti per conoscere “elenco CAF “). L’indicatore ICEF è valido per anno fiscale. In caso di cure pluriennali (es. cure ortodontiche) o a cavallo di più anni fiscali, l’utente deve richiedere la relativa certificazione per ogni anno fiscale.Per quanto riguarda l’ortodonzia (apparecchi) il fabbisogno è sottoposto ad una valutazione di tipo clinico delle malocclusioni, definita Indice di Necessità di Trattamento Ortodontico IOTN, che discrimina la gravità delle malocclusioni. L’accesso a carico del Servizio Sanitario Provinciale è riservato ai soli pazienti con maloclussioni gravi/medie di grado 3, 4 e 5 IOTN.