Indietro

Dichiarazione di nascita

Dichiarazione di nascita

Azioni da compiere alla nascita di un bambino

La dichiarazione di nascita può essere resa:

Entro 3 giorni dalla nascita (escluso il giorno di nascita): presso l’Ufficio Nascite della struttura ospedaliera di riferimento. Nel caso in cui il terzo giorno cada di domenica, il termine è prorogato al lunedì successivo, mentre se cade in un giorno festivo, diverso dalla domenica, il termine è prorogato al primo giorno lavorativo successivo. La dichiarazione va fatta presso l'Ufficio Nascite della struttura ospedaliera di riferimento.

Oppure

Entro 10 giorni: presso il Comune dove ha sede la struttura ospedaliera in cui è avvenuto il parto o presso il Comune di residenza dei genitori (nel caso in cui i genitori risiedano in Comuni diversi, di regola, presso il Comune di residenza della madre)

I termini sono tassativi, poiché la dichiarazione tardiva comporta l’obbligo da parte del Funzionario incaricato di segnalare il ritardo alla Procura della Repubblica per i provvedimenti del caso.

FIGLIO NATO DA PADRE E MADRE CONIUGATI FRA LORO:

la dichiarazione di nascita va resa dalla madre o dal padre. Si richiede un idoneo e valido documento di identità di entrambi i genitori

FIGLIO NATO DA PADRE E MADRE NON CONIUGATI FRA LORO:

  • se è riconosciuto da entrambi i genitori, la dichiarazione di nascita va resa congiuntamente. Si richiede un idoneo e valido documento di identità di entrambi i genitori.
  • se è riconosciuto da uno solo dei genitori, la dichiarazione di nascita è resa solo dal genitore che intende riconoscere il figlio. Si richiede un idoneo e valido documento di identità del genitore che denuncia la nascita.

La Direzione Medica di Presidio si riserva di chiedere ogni altra documentazione o dichiarazione sostitutiva che si rendesse eventualmente necessaria al fine di comprovare quanto riportato nella dichiarazione di nascita.

  • Il servizio è gratuito