Indietro

Unità Valutativa Multidisciplinare

Unità Valutativa Multidisciplinare

L’Unità Valutativa Multidisciplinare (UVM) si occupa della valutazione di bisogni di tipo complesso, qualora si manifesti una compresenza del bisogno sanitario e sociale. Questa valutazione, a cui partecipano anche il medico o il pediatra di famiglia e l’assistente sociale della zona di residenza, ha il fine di individuare, nell’ambito delle risorse disponibili, quali siano gli interventi che meglio rispondono alle effettive esigenze della persona.

L’accesso alle Residenze Sanitarie Assistenziali, ai centri diurni anziani, Alzheimer e per disabili, a forme di assistenza domiciliare di carattere sociosanitario, assistenza domiciliare integrata (ADI e ADI cure palliative), comprensiva di interventi di supporto domiciliare (SAD), assistenza domiciliare per persone con demenza (ADPD) e altri interventi sono subordinati alla valutazione dell’Unità Valutativa Multidisciplinare.

Per accedere alla valutazione da parte dell’UVM è necessario che il medico di base, un servizio sociale, uno specialista ospedaliero o altri professionisti inoltrino specifica segnalazione al punto unico di accesso PUA.

  • I cittadini iscritti al Sistema Sanitario Provinciale che presentino una compresenza di bisogni sanitari e sociali.
  • La valutazione non comporta alcun costo.
  • Alcuni servizi attivati dall'UVM possono essere soggetti a compartecipazione da parte del cittadino.

 
Ultimo aggiornamento: 24 apr 2015