Chirurgia Generale

Chirurgia Generale

Coordinatore infermieristico
  • Laura Pinamonti

Indirizzo:
via Degasperi 31 - piano: 2 - 38023 - Cles

Telefono:

  • +39 0463 660294
  • +39 0463 660234

Fax:

  • +39 0463 660395

Email:

PEC:

L' AFO Chirurgica è dotata di 26 posti letto per ricoveri ordinari e 1 posto letto di DH. Le stanze sono da 2, 3, 4 unità letto con bagno e c'è 1 stanza da 3 letti senza bagno. Due bagni con doccia sono in corridoio con infrastrutture per disabili. Due stanze con bagno sono anche attrezzate per il comfort alberghiero con telefono e TV.

L'organizzazione del lavoro assistenziale prevede la presenza di almeno 3 infermieri sul turno mattuttino, 3 sul pomeridiano e 1 notturno. Personale di supporto: 2 durante il turno mattuttino e 2 nel turno pomeridiano. Il personale assiste i pazienti di tre U.O. ( Chirurgia, Ortopedia e Ginecologia).

La presenza medica in reparto è sempre garantita da almeno una unità. Durante le ore notturne e festive sono sempre reperibili due medici.

Il personale medico è disponibile a fornire informazioni sullo stato di salute dei degenti durante il pomeriggio.

Il personale medico è responsabile della diagnosi e della cura delle malattie; il Direttore dell' U.O. ha funzioni di coordinamento su tutta l'attività del reparto. Il personale infermieristico risponde dei bisogni assistenziali dell'utente (dall'identificazione dei problemi assistenziali alla pianificazione e attuazione degli interventi necessari).

L'equipe medica è in contatto e collabora con alcune società scientifiche: la SIC (Società Italiana di Chirurgia), la ACOI (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani), la SICE (Società Italiana di Chirurgia Endoscopica e delle Nuove Tecnologie), la EAES (European Association for Endoscopic Surgery). Svolge attività di tutoring e docenza ai corsi di chirurgia laparoscopica della Scuola ACOI di Chirurgia Laparoscopica e Mininvasiva. E' centro di riferimento SICE per il Registro Nazionale di Chirurgia Mininvasiva del giunto esofago-gastrico e della chirurgia laparoscopica del colon-retto.

Particolare interesse viene dedicato alla chirurgia mininvasiva (toracoscopica e laparoscopica) che favorisce un decorso post-operatorio meno doloroso e più breve, un recupero funzionale più rapido ed una migliore cosmesi.

  • Chirurgia mininvasiva laparoscopica: appendice, colecisti, patologie esofagee, malattia da reflusso gastro-esofageo, patologie begnigne e maligne del colon.
  • Chirurgia toracoscopica: toracoscopia diagnostica, pneomutorace spontaneo, resezione polmonare, biopsia etc.
  • Chirurgia endocrina: tiroide, paratiroidi, surrene.
  • Chirurgia mammaria.
  • Chirurgia epato-bilio-pancreatica: calcolosi della colecisti e del coledoco, lesioni primitive e secondarie del fegato, patologia pancreatica.
  • Chirurgia gastroenterologica: chirurgia esofagea, gastrica e del tenue.
  • Chirurgia colonproctologica: patologia infiammatoria cronica e neoplastica del colon e del retto, patologie benigne del canale anale - prolasso, emorroidi, fistole, ragadi.
  • Chirurgia angiologica: patologia venosa degli arti inferiori con metodiche tradizionali, mininvasive e conservative.
  • Chirurgia della parete addominale: ernie, laparocele.

Standard:

Il tempo di attesa per il ricovero programmato è fissato dai medici dell'Unità Operativa in riferimento alla priorità clinica del caso e al tipo di patologia.

La trasparenza delle procedure di ricovero programmato è assicurata dalla disponibilità di una scheda informativa sulle procedure di formazione delle liste di attesa.

Le informazioni di base per orientarsi nell'Unità Operativa sono assicurate dalla presenza di un prospetto informativo con nominativi e qualifiche del personale medico di dimensioni, grafica e posizionamento che consenta una buona leggibilità.

Le informazioni di base per orientarsi nell'Unità Operativa sono assicurate dalla presenza di un prospetto informativo con indicato l'orario di ricevimento del personale medico di dimensioni, grafica e posizionamento che consenta una buona leggibilità.

Le informazioni di base per orientarsi nell'Unità Operativa sono assicurate dalla presenza di un prospetto informativo - o dalla relativa scheda della Carta dei servizi - con indicati i momenti principali della “giornata tipo di degenza”.

Le informazioni sulle caratteristiche dell'Unità Operativa e sulla degenza sono assicurate dalla consegna a tutti i degenti della scheda informativa dell'Unità Operativa.

Per assicurare semplicità e personalizzazione dell'informazione sanitaria viene comunicato a tutti i pazienti il nominativo dell'operatore/i sanitario/i di riferimento.

Viene assicurata la possibilità di avere le informazioni adeguate per conoscere la propria situazione sanitaria in situazione di privacy.

La regolarità delle visite mediche in corsia è assicurata da almeno un passaggio giornaliero del medico in corsia.

La presa visione della richiesta di intervento del paziente da parte del personale in servizio è immediata. L'intervento effettivo è commisurato all'urgenza valutata dal personale.

E' assicurata la presenza di personale infermieristico qualificato per ogni turno.

Per garantire un'adeguata assistenza per i malati terminali si assicura, compatibilmente con le risorse strutturali, la presenza di stanze riservate per i pazienti terminali e per l'assistenza da parte dei loro famigliari. Si assicura l'esistenza di metodiche per il trattamento del dolore per tutti i pazienti terminali.

L'assistenza psicologica assicurata a richiesta in particolare per tutti i pazienti terminali.

Tutti i pazienti, previa valutazione della caposala, possono avere assistenza 24 ore su 24 da parte di un famigliare o suo delegato. Tutti i genitori possono assistere continuativamente il figlio in età pediatrica ricoverato.

Tutto il personale si impegna ad avere atteggiamenti cortesi e rispettosi verso i degenti e i loro famigliari.

Possibilità di utilizzare, a richiesta del cittadino in particolari situazioni di degenza (paziente allettato o comunque incapace di muoversi), attrezzature idonee per garantire la privacy in determinati momenti della giornata di degenza.

Tutti i pazienti al momento della dimissione ricevono una relazione sanitaria contenente i dati essenziali del ricovero, i risultati degli accertamenti più significativi e tutte le indicazioni per la prosecuzione delle cure da portare al proprio medico curante.

Per tutti i pazienti che dopo la dimissione necessitano di una prosecuzione di cure presso la stessa o altre strutture dell'Apss (Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari) o a domicilio , viene predisposta una documentazione adeguata per favorire il collegamento e la continuità delle cure.

A tutti i pazienti che hanno necessità di assistenza al proprio domicilio dopo la dimissione è assicurata l'attivazione dei servizi territoriali necessari. Il collegamento fra ospedale e medico di famiglia è assicurato dalla presenza in servizio della segretaria per fornire appuntamenti finalizzati ad una comunicazione riservata fra il medico di famiglia e medici ospedalieri.

Orari:

La segreteria per appuntamenti o prenotazione intervento chirurgico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14.30.

Gli Informatori Scientifici si ricevono solo su appuntamento e con cartellino di identificazione (vedi regolamento APSS) nei seguenti orari: Lunedì: dalle ore 13.00 alle ore 14.00 Martedì: dalle ore 13.00 alle ore 14.00 Mercoledì: dalle ore 13.00 alle ore 14.00

Orario visite degenti: dalle 14.00 alle 15.30 e dalle 19.00 alle 20.00

I Medici ricevono i parenti per informazioni sui degenti: dalle 16.30 alle 17.00

 

L'attività chirurgica si svolge in regime di:

  • ricovero ordinario urgente: l'accesso al reparto avviene direttamente dal Pronto Soccorso, 24 ore su 24.
  • ricovero ordinario in elezione: il ricovero avviene dopo visita chirurgica specialistica ambulatoriale oppure per accordi intercorsi tra il medico dell'U.O. e altri Sanitari. La segretaria addetta all'accettazione degli utenti comunica telefonicamente la data e l'orario degli accertamenti pre-operatori e del ricovero programmato.
  • day surgery (patologie della mammella, della parete addominale, del canale anale, delle vene, ginecologiche minori, ortopediche del polso e della mano). L' infermiere addetto all'accettazione degli utenti comunica telefonicamente la data e l'orario degli accertamenti pre-operatori e del ricovero.
  • osservazione breve: per patologie inviate dal Pronto Soccorso.
  • ambulatorio: prima visita chirurgica, medicazioni post dimissione, visita chirurgica di controllo, rettoscopia, ecodoppler arteriosi e venosi e TSA.

Le prime visite chirurgiche e le visite di controllo si prenotano tramite CUP; vengono eseguite presso l'ambulatorio n. 7 o 8 piano terra del presidio ospedaliero di Cles e i poliambulatori di Malè. Le visite di controllo post-dimissione accedono direttamente all'ambulatorio chirurgico sito al piano terra dell' ospedale di Cles.

Ultimo aggiornamento: 13 dic 2019