Distretti sanitari

Distretti sanitari

L’ASSISTENZA DISTRETTUALE

Il Distretto sanitario, in accordo con la programmazione aziendale, garantisce i servizi di assistenza sanitaria relativamente alle cure primarie e alla salute mentale nell'ambito territoriale di competenza, anche mediante l'integrazione con il Dipartimento di prevenzione e con il Servizio ospedaliero provinciale.

Il Distretto contribuisce alla promozione dell'integrazione socio sanitaria dei servizi finalizzati a soddisfare i bisogni di salute della persona che necessitano dell'erogazione congiunta di prestazioni sanitarie e di azioni di protezione sociale, allo scopo di garantire la continuità curativa e assistenziale nelle aree materno-infantile, anziani, disabilità, salute mentale e dipendenze.

Distretto sanitario Centro Nord - Direttore: Simona Sforzin

distretto.centronord@pec.apss.tn.it

  • Trento e Valle dei Laghi

Distretto sanitario Est - Direttore: Arrigo Andrenacci

distretto.est@pec.apss.tn.it

  • Alta Valsugana
  • Bassa Valsugana e Tesino
  • Primiero
  • Fiemme
  • Ladino di Fassa

Distretto sanitario Ovest - Direttore: Daniela Zanon

distretto.ovest@pec.apss.tn.it

  • Valle di Non
  • Valle di Sole
  • Rotaliana-Koenigsberg
  • Paganella
  • Valle di Cembra

Distretto sanitario Centro Sud - Direttore: Mariapia Perlot

distretto.centrosud@pec.apss.tn.it

  • Alto Garda e Ledro
  • Giudicarie
  • Vallagarina

Nell'ambito territoriale di riferimento il Distretto garantisce i seguenti servizi:

  • cure primarie e continuità assistenziale
  • assistenza specialistica ambulatoriale
  • attività e servizi consultoriali per la tutela della salute dell'infanzia, della donna e della famiglia
  • assistenza farmaceutica
  • attività e servizi di assistenza domiciliare, compresa l'assistenza domiciliare integrata (ADI) e l'assistenza domiciliare integrata cure palliative (ADI-CP)
  • integrazione con l'attività del servizio ospedaliero provinciale, in particolare per quanto riguarda le dimissione protette e condivise
  • attività di igiene pubblica
  • attività di medicina legale finalizzata in particolare alla valutazione e accertamento dell'invalidità
  • attività di educazione e promozione della salute dei cittadini, compresa l'attività di screening
  • attività e servizi di salute mentale per adulti
  • attività inerenti l'area dell'integrazione socio sanitaria.
  • integrazione operativa con gli enti che erogano, secondo i bisogni e le priorità rilevate, prestazioni sociali a rilevanza sanitaria

Nei vari ambiti territoriali vengono inoltre garantite da parte delle unità operative multizonali le seguenti funzioni/servizi:

  • attività e servizi psicologici e di neuropsichiatria infantile
  • attività e servizi per la prevenzione e la cura delle dipendenze
  • attività di coordinamento della Rete provinciale per le cure palliative
  • attività di medicina legale.

In ogni Comunità di Valle, coincidente con gli ambiti territoriali dei distretti, è istituito un Punto unico di accesso (PUA) che rappresenta un modello organizzativo integrato dei servizi sociali e sanitari con particolare riferimento alle situazioni complesse. E' finalizzato a garantire al cittadino un percorso valutativo, assistenziale e di presa in carico dei bisogni che tenga conto della situazione complessiva, degli interventi e prestazioni cui ha diritto e dei servizi disponibili sul territorio.

Ultimo aggiornamento: 05 lug 2016