Medicina d'urgenza e Pronto Soccorso

Medicina d'urgenza e Pronto Soccorso

Direttore: Fabio Malalan
Coordinatore infermieristico
  • Laura Aste

Indirizzo:
corso Verona 4 - piano: terra - 38068 - Rovereto

Telefono:

  • +39 0464 403205

Fax:

  • +39 0464 403432

Email:

PEC:

FUNZIONE (mission): Il Pronto Soccorso è l'unità operativa deputata alla gestione dell'urgenza/emergenza sanitaria che giunge all'ospedale dal territorio. Garantisce nel minor tempo possibile interventi diagnostici e terapeutici a salvaguardia della vita, ed a contrastare inabilità permanenti e peggioramento dello stato di salute.Risponde alla domanda sanitaria 24 ore su 24 indipendentemente dalla motivazione dell'accesso, secondo priorità, attivando anche percorsi alternativi differibili (integrazione di sistema con Rao - Raggruppamenti di Attesa Omogenei) e PDT (percorsi diagnostico-terapeutici).

OPERATIVITA': Attività di triage: attribuzione di priorità di accesso in rapporto al bisogno del singolo paziente. Attività ambulatoriale: visita, richiesta di accertamenti laboratoristico-strumentali e/o di consulenza specialistica secondo necessità, trattamento. Attività in Unità di Osservazione: ulteriore approfondimento, trattamento e valutazione dei risultati in regime di osservazione negli spazi compresi nell'area del DEA (Pronto Soccorso) per 6-72 ore.

In Pronto Soccorso (PS) viene effettuata valutazione, avviato iter diagnostico e terapeutico che possano avere le seguenti conclusioni:

DIMISSIONE: quando l'iter diagnostico terapeutico viene concluso in Pronto Soccorso, oppure quando si ritiene opportuno l'invio al medico curante per la prosecuzione delle indagini o della terapia a domicilio (RAO "Raggruppamenti Attesi Omogenei"). Alla dimissione viene consegnata la relazione clinica con tutta la documentazione acquisita e vengono prescritte le terapie di prima battuta oltre agli ulteriori accertamenti programmabili in RAO. Possono essere avviati in DEA e in PDT. RICOVERO:nelle divisioni di competenza quando si prospetta la necessità di approfondimento diagnostico o di terapia che richiedono tempi superiori alle 72 ore.

OSSERVAZIONE: si attiva all'interno del Pronto Soccorso in locali dedicati (sono disponibili cinque + due letto per attività di osservazione) quando il medico ritiene di effettuare un approfondimento diagnostico e terapeutico in regime di osservazione per 6-72 ore (servizio alberghiero, possibilità visite parenti). E' garantita la presenza dei familiari per tutti i pazienti nei casi in cui questa si ritenga necessaria.

TRASFERIMENTO (ove le necessità del paziente superino le potenzialità della struttura): adeguatamente programmato e protetto verso altri Istituti di Cura, Ospedali o Strutture convenzionate provinciali o non, con sanitarizzazione effettuata dall'infermiere di turno in PS o medicalizzata secondo priorità cliniche (medico/rianimatore).

Ultimo aggiornamento: 14 feb 2017