Percorsi clinici, procedure, protocolli

Percorsi clinici, procedure, protocolli

COSA SONO I PERCORSI CLINICI

I Percorsi Clinici sono strumenti che, sulla base delle migliori conoscenze tecnico-scientifiche e in relazione alle risorse disponibili, permettono all'Azienda Sanitaria di delineare, rispetto ad una patologia o ad un problema clinico, il miglior percorso praticabile all'interno della propria organizzazione.

Possono descrivere tutto il percorso di cura del paziente (Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale – PDTA) oppure una o più fasi del percorso stesso (Percorso Diagnostico Terapeutico – PDT; Percorso Integrato di Cura – PIC), ma comunque in una logica di integrazione tra ospedale e territorio.

COME SONO INDIVIDUATI

La scelta dei Percorsi da sviluppare deriva dalle indicazioni della Provincia – Assessorato alla Salute e alle politiche sociali, dalle esigenze dei professioni sanitari oltre che dalle Associazioni di pazienti quando è ritenuto prioritario migliorare uno o più processi di cura.

COME SONO ELABORATI

I Percorsi sono prodotti da gruppi di lavoro interprofessionali e multidisciplinari, individuati in base alla patologia/condizione clinica trattata, con il coinvolgimento dei rappresentanti dei pazienti. Nella definizione del Percorso, il gruppo di lavoro raccoglie tutte le informazioni sulle modalità aziendali di gestione della patologia/condizione oggetto del percorso, ricerca la letteratura di riferimento nazionale ed internazionale e le esperienze di altre realtà sanitarie, costruisce il nuovo Percorso individuando le persone alle quali è rivolto, le fasi da trattare e gli indicatori necessari per monitorarne i risultati.

QUAL È LO SCOPO DEI PERCORSI CLINICI

I percorsi clinici hanno come scopo definire sul territorio provinciale un percorso omogeneo, strutturato e multidisciplinare per la gestione della patologia/condizione trattata, ottimizzare la rete dei servizi cercando, ove possibile, di venire incontro alle esigenze dei pazienti, assicurare durante tutte le fasi la continuità assistenziale, promuovere la comunicazione e il confronto tra i professionisti coinvolti.